EL RUIDO DE LAS COSAS AL CAER

Un nuovo romanzo, la storia di una amicizia frustrata e di una generazione piena di ideali e strozzata dalla paura che assiste impotente alla nascita del narcotraffico. Una ricerca sulle tracce del passato di un uomo e dell’intera Colombia. Una Bogotà che diventa territorio letterario, mappa di segni e di rimandi. Antonio Yammara apre la narrazione ricordando la “exótica fuga y posterior caza de un hipopótamo, último vestigio del imposible zoológico con el que Pablo Escobar exhibía su poder”. In una sala da biliardo Antonio conosce Ricardo Laverde, un aviatore che per età potrebbe essere suo padre e che si è fatto 20 anni in carcere, un uomo che prima doveva essere “un altro uomo”.  Uno stile narrativo piano ma non scontato, vale la pena sforzarsi di leggerlo in spagnolo. Il libro, scritto da Juan Gabriel Vásquez (Bogotá, 1973), ha ricevuto il prestigioso Premio Alfaguara de Novela 2011. Un assaggio si può trovare qui. In Italia lo potete comprare alla libreria Spagnola di Roma.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...